Ci sono attualmente 3 tempeste terribili in tutto il mondo: Eboni (USA), Usman (Filippine), Yeti (Russia, ho dato il nome!), Creando un’ondata di caos meteorologico in tutto il mondo. Ecco gli ultimi aggiornamenti:

Yeti (Russia)
Un ciclone potente e ormai mortale sta attualmente colpendo le Isole Curili, il Sakhalin, il Territorio di Khabarovsk e la Kamchatka, in Russia con venti  fino a 33 m / s (74 mph), interruzioni di corrente e tonnellate di neve. Dopo 5 giorni di nevicate continue, l’accumulo raggiunge il secondo piano degli edifici.

L’estrema nevicata ha anche innescato numerose valanghe, con almeno 2 morti e 9 persone soccorse nell’est del territorio di Khabarovsk . I venti forti e intensi hanno danneggiato edifici e automobili. Le condizioni del vento hanno anche aumentato il livello dell’acqua nella baia di Avachinskaya, provocando ondate di marea, lavando le auto nel microdistretto di Seroglazka.

I venti forti sono stati anche responsabili di un incendio drammatico che ha bruciato 25 edifici nel villaggio di Maysky, nel territorio di Khabarovsk:

Tempesta invernale Eboni (USA)
La Tempesta invernale Eboni ha prodotto un caos innevato a Northern Plains, uccidendo 4 persone in Kansas (1), Minnesota (2), North Dakota (1), chiudendo interstatali, autostrade … e inondando Tennessee (1), Louisiana (1) e Mississippi , Alabama, North Carolina e Texas.

La pattuglia di stato del Minnesota ha dichiarato di aver risposto a 167 incidenti. La Kansas Highway Patrol ha dichiarato di aver risposto ad almeno 29 incidenti durante la tempesta. In occasione di questa terribile tempesta ghiacciata, il governatore del Kansas Jeff Colyer ha rilasciato una dichiarazione di emergenza mercoledì. Neve e ghiaccio di Eboni hanno chiuso le corsie in direzione nord sulla superstrada 15 della California meridionale vicino al passo di Cajon per ore a seguito di un incidente a catena che ha coinvolto circa 40 veicoli.

Depressione tropicale Usman (Filippine)
La depressione tropicale “Usman” ha già raggiunto l’isola filippina di Samar e prosegue verso ovest verso Visayas e l’isola di Palawan. Le condizioni sono drammatiche: