Home Antiche Civiltà Archeologi scoprono una “encolpion”, piccola arca cruciforme con ‘particelle della croce’ su...

Archeologi scoprono una “encolpion”, piccola arca cruciforme con ‘particelle della croce’ su cui hanno crocifisso Gesù

3
0

In Bulgaria, gli archeologi durante gli scavi nell’antica fortezza vicino alla città di Veliko Tarnovo hanno scoperto il primo  crocifisso dorato di Cristo, risalente al XII secolo. Secondo gli archeologi della Bulgaria, la scoperta è stata fatta durante gli scavi per la ricerca delle rovine di una chiesa medievale recentemente scoperta. Gli archeologi hanno scoperto la cosiddetta encolpion – una piccola arca cruciforme con l’immagine di Gesù Cristo.

All’interno di solito mettono particelle di una prosfora consacrata o reliquie di santi.  Rammentiamo ai lettori che la prosfora è un pane fermentato dal quale vengono ricavate delle porzioni per la consacrazione eucaristica nella Divina Liturgia. La scoperta è datata XII secolo. Gli scienziati bulgari affermano che è il primo del suo genere. L’artefatto è fatto di oro puro ed è stato trovato dietro l’altare da un gruppo archeologico guidato dal professor Konstantin Totev. Dentro l’encolpion c’erano pezzi di legno. Gli scienziati credono che siano stati distribuiti come particelle della Santa Croce, su cui Gesù Cristo fu crocifisso.

La loro autenticità è tecnicamente impossibile da verificare. Si presume che tutte le particelle di legno usate come reliquie nelle chiese medievali orientali, siano state ottenute da pezzi della Santa Croce.  Nel Medioevo era consuetudine conservare tali cimeli nelle chiese. L’analisi ha dimostrato che l’artefatto è stato creato nel periodo in cui la Bulgaria faceva ancora parte di Bisanzio.  È interessante notare che la chiesa stessa fu costruita solo nel XIII secolo, cioè un secolo dopo la fabbricazione di un crocifisso unico.

di RedAlert

link riferimenti