Una “bomba meteorologica” di 2.000 miglia di larghezza è arrivata in Gran Bretagna a Gareth, con venti  impetuosi che raggiungono quasi i 130 km/h.

Un allarme è stato emesso dai metereologi per “detriti volanti”.  Gareth  che copre una vasta area dall’Islanda alla Spagna, sta vivendo in queste ore il peggior periodo di maltempo, dopo le perturbazioni che hanno colpito l’area nel 2018.

Il RAC ha dichiarato pericoloso viaggiare visti gli alberi caduti i detriti e inondazioni. Diversi ingorghi e chiusure stradali sono stati segnalati dopo alcuni incidenti e 31.000 chiamate al traffico sono previste domani in tutto il Regno Unito.

 Le allerte per forti venti, sono state emesse su Inghilterra, Galles, Irlanda del Nord e parti della Scozia, oggi a mezzogiorno e dureranno fino alle 15.00 di domani. Il personale dell’Agenzia per l’ambiente ha lavorato tutta la notte in Cumbria e nel Lancashire per monitorare i livelli della pioggia e del fiume, con il Met Office che prevede un picco di pioggia di 60 cm su un terreno più elevato nel Nord Ovest.