Home cronache terrestri Il Cristo di Petoskey: l’incredibile storia della statua, visibile solo in alcuni periodi dell’anno!

Il Cristo di Petoskey: l’incredibile storia della statua, visibile solo in alcuni periodi dell’anno!

by Monica
0 comment

Il Michigan è la patria di molti luoghi interessanti e punti di riferimento unici, ma ce n’è uno in particolare a Petoskey che potrebbe essere unico nel suo genere. Appena fuori dalla riva di Petoskey,  in 22 piedi di acqua si trova questa statua di Gesù in marmo bianco da 18 piedi di altezza 1850 libbre sulla croce.

Non è qualcosa che si puo vedere  tutti i giorni dell’anno senza attrezzature molto specializzate. Questo perché è a 20 piedi di acqua a circa 800 metri dalla riva a Little Traverse Bay al largo di Petoskey. Le persone sono disposte a sfidare il freddo e camminare sul ghiaccio a fine febbraio o all’inizio di marzo, per sbirciare attraverso un buco nel ghiaccio all’interno di una tenda per vederlo.

Il Cristo di Petoskey

È una statua in marmo italiano di 11 piedi di altezza e 1,800 libbre di Cristo sulla croce. Ci si potrebbe chiedere come sia arrivato l’artefatto lì , e la storia è tanto interessante e contorta quanto tragica. La statua fu collocata per la prima volta a Little Traverse Bay nel 1962 ed era un po ‘più lontana dalla riva, in 65 piedi d’acqua.È stato messo lì dal Superior Marine Divers Club, con sede a Wyandotte, per onorare un subacqueo che è annegato a Torch Lake.

Il crocifisso fu successivamente ridedicato a tutti quelli che sono morti in mare. La statua doveva servire come sito di immersione che i subacquei potevano trovare nel lago Michigan durante le loro esplorazioni sott’acqua.Si ritiene che la statua sia l’unico crocifisso d’acqua dolce al mondo.Entrambe le braccia della statua sono state rotte e riparate, e questo indizio ha contribuito a condurre alla storia delle origini della statua.

Il nome dietro la statua aveva sempre sconcertato la gente che sapeva della croce ma non sapeva da dove venisse. Il nome era Gerald Schapinski, ma ci sono voluti più di 40 anni,un investigatore e un sub per collegare il nome alla storia della croce.

La ricerca di Gerald Schapinski

Dennis Jessick, che era presidente del Little Traverse Bay Dive Club negli anni ’80, raccolse la sfida e iniziò a seguire gli indizi. La storia orale del crocifisso aveva sempre indicato un giovane morto in un incidente automobilistico a Bad Axe, nel Michigan. Jessick si è recato a Bad Axe nel 2004. Con l’aiuto del presidente della società storica locale è stato in grado di rintracciare il nome del Rapson Cemetery al di fuori di Bad Axe. C’è una statua identica in quel cimitero che è l’ultima dimora di Gerald Schapinski, la persona per la quale la statua era stata originariamente pensata a scopo commemorativo.

Jessick è stato in grado di trovare un articolo di giornale dal Daily Tribune di Bad Axe che spiegava la tragica morte di Schapinski. Gerald era il figlio di un coltivatore di semi ed era una matricola alla Bad Axe High School. Aveva appena festeggiato il suo 15 ° compleanno e il suo regalo era stato un nuovo fucile.  Portò la pistola in campo quel tragico giorno per sparare ai corvi che stavano danneggiando il grano della famiglia.

Gerald, o Jerry come era noto, teneva la pistola accanto a lui sul trattore quando apparentemente cadde , appoggiandosi al freno. L’arma raggiunta dalla caduta di Jerry, scaricò i proiettili colpendolo nel cuore. La famiglia devastata dalla morte del figlio, ordinò la croce dall’Italia come monumento commemorativo a Jerry , ma fu danneggiata durante il trasporto e una delle braccia fu staccata.

La famiglia rifiutò la consegna della statua di marmo da $ 2,500, ma dal momento che pesava così tanto non venne restituita e successivamente venne messa all’asta dall’agenzia assicurativa.  Fu allora che fu acquistato dal dive club di Wyandotte mentre una seconda statua fu inviata alla famiglia e fu posta nel cimitero vicino alla tomba di Jerry.

Related Articles

Informativa ai sensi dell'art. 13 del D. Lgs. 196/2003 e dell'art. 13 del Regolamento UE 2016/679. Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie nel rispetto della privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy