Vulcani e terremoti scuotono costantemente l’Anello di Fuoco, l”area di altissima attività sismica che va dalla Nuova Zelanda alla Russia settentrionale, attraverso gli Stati Uniti, fino al Cile.

L’aumento dell’attività sismica di quest’anno, secondo i rabbini potrebbe essere il “chiaro segno” che il mondo si sta dirigendo verso la fine dei giorni, come preannunciato nella Bibbia ebraica.

“Questo è un fenomeno globale, chiaro per tutti da vedere, ma il messaggio importante è che ogni individuo capisca cosa sta accadendo”, ha detto a Breaking Israel News, il rabbino Yosef Berger :

“La maggior parte delle volte, la natura sembra agire secondo una serie di regole:il nostro Padre celeste usa la natura contro di noi: attraverso tempeste, incendi, terremoti e vulcani. Il mondo sta vivendo distruzione e rinascita allo stesso tempo.”

La fine dei giorni dell’ebraismo annuncia la venuta del Messia ebreo. Governerà durante l’era messianica che vedrà la fine del mondo come lo conosciamo, inaugurando il regno di Dio.  Il rabbino Nir Ben Artzi ha affermato che crede che il Messia stia aspettando di rivelarsi – e ha collegato il suo arrivo alle eruzioni vulcaniche. 

 

Fonte