Una scossa di terremoto di  magnitudo 4.2, è stata registrata nell’area delle Isole Canarie, a largo del Marocco, nella mattinata di oggi 18 gennaio 2018.

 Il sisma ha avuto epicentro fra l’Isola di Gran Canaria e Tenerife, e una profondità (ipocentro) di 5 chilometri. La scossa è stata avvertita distintamente fra le due isole più vicine ma anche nelle restanti isole dell’Arcipelago e fino alla costa del Marocco.

La sismicità delle Canarie

L’Istituto oceanografico spagnolo IEO, monitora consantemente il vulcano sottomarino situato a quasi 3.000 metri di profondità tra Gran Canaria e Tenerife, perché i dati sismici registrati, fanno supporre che ci possa essere qualche tipo di attività. In un comunicato, lo IEO ha spiegato che il vulcano, scoperto per la prima volta negli anni ’90, è un cono di 400 metri di altezza che si alza sul letto marino tra Gran Canaria e Tenerife.

L’imbarcazione scientifica predisposta al monitoraggio del vulcano, “Ángeles Alvariño”  verifica eventuali attività, in forma di emissioni di gas o calore, come sembrano suggerire i movimenti sismici che vengono registrati i quest’area.

https://www.youtube.com/watch?v=Th_4G4zX3pE