Home cambiamento climatico L’aumento delle temperature nell’Artico porterà a “condizioni climatiche estreme” in tutto il mondo!

L’aumento delle temperature nell’Artico porterà a “condizioni climatiche estreme” in tutto il mondo!

by Monica
0 comment

Un nuovo studio dell’International Arctic Research Center dell’Università dell’Alaska Fairbanks (UAF), ha dimostrato che i cambiamenti nella temperatura dell’aria nell’Artico sono il risultato del cambiamento delle condizioni climatiche e  precursore delle condizioni meteorologiche estreme in tutto il mondo.

Dopo aver esaminato tutte le possibili opzioni per i cambiamenti climatici estremi nella regione, gli autori dello studio hanno concluso che “un aumento della temperatura dell’aria e delle precipitazioni sono le forze trainanti di importanti cambiamenti nei vari componenti del sistema artico”.

Secondo John Walsh, capo scienziato dell’UAF, gli indicatori climatici sono elementi chiave delle informazioni che riflettono l’essenza dell’intero sistema climatico. Ad esempio, la lunghezza del ghiaccio marino a settembre riflette l’influenza di variabili come il vento, il calore oceanico e la temperatura dell’aria.

Questo studio è uno studio primo nel suo genere che combina osservazioni di indicatori climatici fisici, come la copertura nevosa, con effetti biologici.

“Non mi aspettavo che la connessione alla temperatura fosse così forte”, ha detto Walsh.

“Tutte le variabili sono legate alla temperatura e tutti i componenti del sistema artico sono coinvolti in questo cambiamento. Mai prima d’ora sono stati raccolti così tanti cambiamenti artici in un unico documento. “

Lo studio è stato basato su osservazioni storiche dal 1971 al 2017 utilizzando nove indicatori chiave, tra cui temperatura dell’aria, permafrost, idroclima, copertura nevosa, ghiaccio marino, ghiaccio sulla terra, incendi boschivi, ecosistemi terrestri e ciclo del carbonio.

“Il sistema artico sta lasciando il suo stato del 20 ° secolo in uno stato senza precedenti, con conseguenze non solo all’interno ma anche all’esterno dell’Artico”, ha detto l’autore principale dello studio Jason Boxing del Geological Survey di Danimarca e Groenlandia.

“Mentre l’atmosfera artica si riscalda più velocemente del resto del mondo, le condizioni meteorologiche in Europa, Nord America e Asia diventano più instabili, portando a condizioni meteorologiche estreme. Un altro esempio è l’interruzione della circolazione oceanica, che può ulteriormente destabilizzare il clima: ad esempio l’intera Europa nord-occidentale e l’intensificazione delle tempeste. ”

Related Articles

Informativa ai sensi dell'art. 13 del D. Lgs. 196/2003 e dell'art. 13 del Regolamento UE 2016/679. Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie nel rispetto della privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy