Una terribile tempesta invernale ha colpito le Isole Hawaii durante il fine settimana, portando condizioni meteo estreme, onde altissime,  venti dannosi e persino la neve.

Le onde vicino alla baia di Waimea sulla costa nord di Oahu hanno superato i 60 piedi  domenica pomeriggio. Un uomo californiano di 66 anni è morto venerdì dopo essere rimasto bloccato in mare aperto a nord-ovest di Maui.

Raffiche di vento da 191 km orari orari sono state registrate sulla vetta del Mauna Kea e il vento  ha abbattuto alberi e causato interruzioni di corrente in tutte le isole.

 Quasi 27.000 persone in tutto lo stato sono rimaste senza energia domenica scorsa, mentre diversi centimetri di neve cadevano su Maui. La neve  non è sconosciuta nelle zone montuose dello stato, principalmente sui vulcani di Big Island. I funzionari dicono che questa sia stata la prima nevicata a bassa quota invece, nella storia delle Hawaii.

Tutti i parchi statali sono stati chiusi domenica. Lo zoo di Honolulu è chiuso prima di mezzogiorno domenica a causa di rami cadenti.   I funzionari hanno aperto due centri di evacuazione a Oahu la domenica mattina e hanno detto ai residenti di monitorare le condizioni. La Croce Rossa ha aperto un rifugio a Kauai nella notte di sabato. Le autorità hanno detto che i residenti sulle sponde nord dell’isola dovrebbero essere preparati per le inondazioni costiere.