Home Catastrofe Naturale Sinkhole: enorme voragine si apre a Louisville, dopo il terremoto nel Tennessee!

Sinkhole: enorme voragine si apre a Louisville, dopo il terremoto nel Tennessee!

by Monica
0 comment

I funzionari stanno ancora determinando cosa abbia causato  l’enorme “sinkhole” scoperto mercoledì mattina allo zoo di Louisville. Lo zoo è stato chiuso dopo che l’inghiottitoio infernale è stato scoperto intorno alle 8:30 del mattino, vicino all’angolo sud-occidentale del parco, lontano da qualsiasi esposizione di animali.

Nessun animale o persone sono stati feriti. I funzionari hanno stimato che l’inghiottitoio è largo circa 50 metri e largo 85 metri e possibilmente profondo 50 piedi, quasi le dimensioni di un campo di calcio! La causa del collasso del terreno rimane al momento sconosciuta.”Un ingegnere che ha ispezionato l’area non crede che il sinkhole sia stato causato dal terremoto a causa dei tempi” , dice il direttore dei servizi di emergenza della Metro di Louisville, Jody Meiman.

Il terremoto è stato riferito intorno alle 16:00 di martedì e i funzionari ritengono che la dolina si sia formata tra il tardo martedì e l’inizio di mercoledì mattina. Meiman sostiene che l’ inghiottitoio potrebbe essere stato causato da precipitazioni piovose o “eventi naturali” sottoterra. I tecnici hanno valutato anche la possibilità che la voragine possa continuare a crescere.  Sul posto erano presenti ingegneri geotecnici e minerari, oltre a funzionari di Louisville Water, Metropolitan Sewer District, Louisville Fire e Louisville Gas & Electric.

 Le vicine aree commerciali e residenziali sono state ritenute sicure, ha detto Meiman. Gli equipaggi che controllano le linee di servizio non hanno notato “alcun effetto negativo” o pericolo per i vicini dell’area, che sono stati informati della dolina.Lo zoo e la mega caverna Louisville rimarranno chiusi fino a quando ulteriori ispezioni li riterranno sicuri. “In questo momento, la nostra priorità è la sicurezza ” , ha detto il direttore dello zoo di Louisville, John Walczak. ” Quindi lasceremo che tutti gli ingegneri facciano il loro lavoro, e riapriremo solo quando ci diranno che è sicuro”.

Related Articles

Informativa ai sensi dell'art. 13 del D. Lgs. 196/2003 e dell'art. 13 del Regolamento UE 2016/679. Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie nel rispetto della privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy