Una tempesta invernale chiamata “Norma” dai meteorologi, ha riempito di pioggia e neve copiosa il Libano, trasformando le strade  in fiumi di acqua e fango, paralizzando il paese.

La tempesta Norma ha danneggiato diversi campi profughi siriani nel paese e migliaia hanno bisogno di assistenza urgente.  Alcune delle zone più colpite sono state i campi profughi ad Arsal, una zona montuosa del Nord del Libano: centinaia di campi profughi e insediamenti nella zona dalla pianura di Akkar alla valle della Bekaa sono stati devastati dalla tempesta.

Almeno 66 campi sono stati pesantemente colpiti dalle inondazioni, 15 dei quali sono state completamente allagati .La Croce Rossa libanese ha salvato più di 500 persone dall’insediamento dei profughi di Akkar, Semmaqieh, dopo che le loro tende si sono riempite di acqua.

Le autorità hanno chiuso l’autostrada che collega Beirut con la capitale siriana, Damasco.Nella città costiera di Dbayeh, appena a nord di Beirut, una parte dell’autostrada è stata chiusa dopo essersi  riempita d’acqua. Successivamente i soccorritori hanno usato piccole imbarcazioni per aiutare le persone bloccate nelle loro auto.

fonte