Home Catastrofe NaturaleTerremoti Terremoti centro Italia: scoperto spazio fantasma sotto la faglia!

Terremoti centro Italia: scoperto spazio fantasma sotto la faglia!

by Monica
0 comment

Come riporta l’agenzia di stampa ANSA, secondo l’ipotesi dei ricercatori dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), pubblicata sulla rivista Scientific Reports, ci sarebbe una specie di “volume fantasma” direttamente sotto la faglia che ha causato il terremoto ad Amatrice e Norcia  nel 2016.

Potrebbe infatti essersi creato uno spazio per raccogliere il volume di roccia, abbassatosi durante il sisma.  Il team di ricercatori, guidato da Christian Bignami  grazie ai dati satellitari è riuscito a calcolare il volume di roccia che si è spostato durante l’intera sequenza sismica iniziata nell’agosto 2016 e ancora in corso. “

” Abbiamo visto che il volume di roccia sceso è 7,5 volte maggiore di quello che si è spostato verso l’alto”, dice Bignami. Dove finisce quindi questa massa di crosta in eccesso? Nel volume fantasma, costituito da migliaia di fratture che creano lo spazio nella roccia, sotto la faglia.

Il modello elaborato

Il modello elaborato prevede che nella fase precedente il sisma,  si formino nella crosta fragile migliaia di microfratture lungo la catena appenninica. Queste fratture creno un “volume dilatato” che cede sotto il peso delle rocce sovrastanti. E come una fisarmonica accoglie il volume in eccesso che si abbassa durante il terremoto.

Secondo il ricercatore, questo potrebbe fornire importanti indicazioni riguardanti la magnitudo dei sismi ma non solo. Potrebbe anche rivelare le aree da cui potrebbero generarsi altre scosse sismiche importanti.

Related Articles

Informativa ai sensi dell'art. 13 del D. Lgs. 196/2003 e dell'art. 13 del Regolamento UE 2016/679. Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie nel rispetto della privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy