Lo Tsunami potrebbe essere stato provocato da frane sottomarine innescate dalla recente eruzione del vulcano Krakatoa

Come riportato da TGCom24, al momento il bilancio delle vittime dello tsunami che ha colpito le spiagge attorno allo Stretto della Sonda(Indonesia,) è di 170 morti e 750 feriti, 30 persone risultano disperse.

Lo tsunami ha colpito con un muro d’acqua di circa 20 metri, lo stretto tra Giava e Sumatra, danneggiando anche moltissimi edifici: secondo la stampa locale, l’onda anomala che ha colpito la zona potrebbe essere stata provocata da frane e smottamenti sottomarini innescati dalla recente eruzione del vulcano Krakatoa.

Bilancio è destinato purtroppo ad aggravarsi!! Secondo l’agenzia indonesiana per la gestione dei disastri, il bilancio delle vittime “è destinato ad aumentare”, dato che molte delle aree colpite non sono state ancora raggiunte dai soccorritori. Secondo l’Australian Broadcasting Corporation, nella sola zona di Lampung, a Sumatra, i morti sarebbero almeno 113. Mentre a Pandeglang, sull’isola di Java, le vittime sarebbero 92. Non ci sono ancora conferme ufficiali.

Strage a convention, onda travolge palco e band – Lo tsunami ha fatto strage tra gli impiegati della compagnia statale Pln, riuniti per celebrare la fine dell’anno. Le immagini dei video postati online mostrano l’onda devastante che si abbatte sul palco dove una band rock, i Seventeen, stava suonando per l’evento: il bassista è rimasto ucciso insieme al manager, altri 4 componenti del gruppo risultano tra i dispersi.

https://youtu.be/qVCPY9xeDUk

https://youtu.be/JDfNJWtvSeY

(fonte:tgcom24)