Una potentissima scossa di terremoto ha colpito il Sud America alle 20:25 ore italiana, in una regione al confine tra Brasile e Perù.

Secondo i dati dell’USGS la magnitudo si attesta a 6.8 gradi della Scala Richter, una potenza elevatissima e poco comune per la regione. Per fortuna l’ipocentro della scossa è stato di seicento chilometri di profondità, una notevole distanza dal suolo, in grado di smorzare la potenza prodotta.

Insomma, nonostante l’elevatissima magnitudo, gli effetti distruttivi al suolo dovrebbero essere stati ridotti. Il terremoto si è generato a circa 170 chilometri dalla città di Iberia, nel Perù, a 140 chilometri da Rio Branco, a 260 chilometri dalla città di Cobija e a 700 dalla capitale del Perù Lima. Secondo l’USGS le scosse sono state due, di magnitudo simile, ed entrambe con ipocentro oltre i seicento chilometri di profondità. Non si segnalano danni né feriti.

fonte